Russia: a -15 lo Spartak non scende in campo

Burian, l’ondata di gelo siberiano che sta imperversando in tutta Europa, ormai ci ha proprio preso gusto a far saltare tutti gli eventi calcistici! Evidentemente non è uno sport di suo gusto! Scherzi a parte, dopo il rinvio di Domenica della partita di calcio Juventus-Atalanta, oggi viene rinviata anche il quarto di finale della Coppia di Russia Spartak Mosca – Kryl’ja per temperature proibitive sul campo da gioco. 

LO SPARTAK SI RIFIUTA DI GIOCARE

Oggi pomeriggio lo Spartak Mosca si è rifiutato di scendere in campo oggi allo stadio “Metallurg” di Samara.  La squadra di Massimo Carrera ha deciso di rinunciare all’incontro per il troppo freddo. -15° è la temperatura rilevata sul campo da gioco dove si sarebbe dovuto disputare il match. Il tecnico e i dirigenti del club di Mosca si sono rifiutati di entrare in campo perché non era possibile giocare con queste condizioni meteo.

In questo caso, la squadra non perderà la partita a tavolino perché il regolamento russo prevede che l’incontro di calcio venga posticipato ad altra data per eccessivo freddo. Il match verrà disputato ad Aprile.

CARRERA SI SCUSA CON I TIFOSI

“Questa non è la prima volta in Russia che un partita viene rimandata a causa del gelo. In questo caso, è stata presa la decisione giusta – ha ammesso Carrera -. A -15° è impossibile giocare, perché i giocatori rischiano un serio infortunio. Ringrazio i nostri tifosi per essere sempre d’accordo con la squadra anche se dispiace che erano arrivati fin qui e non hanno potuto vedere la partita” ha concluso Carrera.

 

Potrebbe interessarti anche: